Come Smettere Di Rimandare: Le 5 Sfide Che Devi Affrontare

ottobre 2nd, 2017 § 2 comments

procrastinare“Quello che fai oggi potrà migliorare tutti i tuoi domani” Ralph Marston

Continui a rimandare vero? Anche se sai perfettamente che puoi iniziare a fare dei miglioramenti nella tua vita, continui a rimandare. E’ il modo peggiore di sprecare il proprio tempo. Sei pronto ad entrare in pista e recuperare il tuo tempo?

Perché sprechi il tuo tempo?

Immagina di essere un corridore, un maratoneta. Sei sulla linea di partenza, pronto a partire, pronto affrontare la fatica, i chilometri, le difficoltà di una gara così lunga e massacrante. Sei pronto, ma non ti decidi a partire, continui a rimandare la partenza, continui a credere che forse non sei preparato abbastanza, continui a pensare che forse potevi aspettare la prossima gara, continui a pensare piuttosto che agire.

Quanto tempo, energie e occasioni vuoi continuare a sprecare continuando a rimandare?

Quanto tempo vuoi continuare a sprecare?

Rispondere a questa domanda è inutile e non ti porta da nessuna parte. La domanda che ti rimette in azione e che ti fa smettere di rimandare è un’altra:

Quanto tempo sei disposto ad investire per migliorarti?

Cinque sfide che devi affrontare per smettere di rimandare

Qualche giorno fa ho ricevuto una mail da un blogger americano che leggo spesso, James Clear e mi metteva davanti alle cinque sfide da affrontare per smettere di rimandare, costruire nuove abitudini e avere comportamenti più produttivi. E’ importante conoscerle per poter superare la linea e iniziare la maratona, lenta, sicura e inarrestabile verso la meta finale.

1 – Pigrizia.

La prima sfida è alla voglia di rimandare. Tu sai cosa devi fare, ma non hai intenzione di farlo, sei distratto, trovi scuse e ragioni per cui non è il momento adatto per iniziare. Smuovi la pigrizia facendo piccole azioni quotidiane, piccoli passi ma costanti per aggiungere ogni giorno un mattoncino al tuo progetto.

2 – Mancanza di tempo e troppi impegni

La seconda sfida è la cattiva gestione delle tue risorse, il tempo è ugale per tutti, un giorno a testa suddiviso in ventiquattro ore. Quello che cambia sei tu. Eh sì, non è il tempo che devi gestire  ma le tue risorse, le tue abilità e le tue abitudini. Rivedi tuoi impegni, elimina il superfluo, investi risorse e abilità solo sulle cose più importanti che al massimo in una giornata possono essere tre o quattro.

3- Azioni saltuarie e poco focalizzate

Spesso quelli che non si realizzano è perché perdono la loro concentrazione. Qualcosa lungo la strada li distrae e diventa il loro nuovo obiettivo. Si spostano da capriccio a capriccio. Si fanno catturare dal vento della novità e perdono di vista la meta, lo scopo per cui si erano messi in viaggio. Vedi, questo punto è collegato con la gestione delle tue risorse e del tempo, se le tue azioni non sono costanti ogni volta devi ricominciare da capo ritrovare la concentrazione e le energie necessarie per essere più produttivo.

4 – Paura del fallimento e poca fiducia in te

Sai  cosa ti fa rimandare? La paura. Ci sono molti tipi di paura: la paura del giudizio altrui, la paura di sbagliare, la paura di dover cambiare il proprio stile di vita, la paura di rimanere soli. Puoi avere l’idea più bella e il piano d’azione più efficace, ma finché la mente rimane ancorata alle paure il fallimento è visto come una vergogna e una disfatta. Tutto questo non ti fa credere in te nelle tue capacita di realizzarti e se non sei tu il primo a credere in te nessuno può darti abbastanza fiducia per iniziare.

5- Mancanza di Consistenza

Costanza e consistenza, sono le due parole che ti faranno smetteredi procrastinazione. Non sempre rimandi, anzi molte volte inizi con entusiasmo e tanta voglia di fare ma poi alla prima difficoltà oppure alla prima distrazione (vedi punto uno) rallenti, l’entusiasmo scema e la voglia di fare sbatte contro il divano e il telecomando.

Tu fai la differenza

Quale di queste sfide ti senti pronto ad accettare? Io posso dirti che la differenza in ognuna la fai tu. Fai la differenza il momento che ti prendi la resposabilità di cambiare anche un solo piccolo elemento nella tua vita, che sia il coraggio di iniziare, che sia la costanza con cui ti dedichi a qualcosa che sia la dcisione di lasciare il divano e iniziare a muoverti verso i tuoi obiettivi. Il contrario di smettere di rimandare  è compiere un’azione, punto.

Torna per un’attimo sulla linea di partenza, prendi un bel respiro e fai la prima azione, supera la linea di partenza poi un passo alla volta sarà sempre più semplice andare verso il traguardo.

Related Posts with Thumbnails
mi trovi su

Roberto

Blogging, Networking e Arti Marziali. Sono le passioni che coltivo che mi aiutano a migliorare e percorrere la Via della Crescita Personale.
mi trovi su

§ 2 Responses to Come Smettere Di Rimandare: Le 5 Sfide Che Devi Affrontare"

  • carla scrive:

    Ciao Roby. Grazie per questo articolo. Mi da forza e gioia per andare avanti nel cambiamento. Determinata a creare la mia vita e ad essere felice.

    Carla

  • Roberto scrive:

    Grazie a te Carla. Trovi sempre il tempo per leggermi, grazie dal profondo del cuore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dove ti trovi?

Stai leggendo il post Come Smettere Di Rimandare: Le 5 Sfide Che Devi Affrontare su LeBuoneAbitudini.

meta