Come Affrontare il Cambiamento in 4 Step

dicembre 19th, 2016 § 0 comments

cambiare“Cambia prima di essere costretto a farlo” Jack Welck

E’ così. Quando l’orologio del cambiamento inizia a farsi sentire è come sentirsi costretti ad affrontare una montagna. Ma noi praticanti della crescita personale anticipiamo la chiamata e in quattro step siamo pronti per affrontare il cambiamento.

Quando soffia il vento

All’inizio è come una brezza, un venticello quasi gradevole che soffia e fa piacere, pensi che cambiare sia quasi piacevole e pensi:

un po di aria nuova ci vuole

Ma poi, vista la propensione a rimandare non dai seguito ai segnali non approfitti della brezza sotto le ali per alzarti lentamente in volo e quando l’aria si trasforma in tifone rischi di essere travolto e perdi il controllo del volo.

Come affrontare il cambiamento in quattro step

Rimaniamo nella metafora e immagina di essere una giovane aquila che deve spiccare il suo primo volo. Cosa devi fare prima di saltare giù dal nido?

Primo Step: Guardati intorno.

La cosa più importante è osservare cosa hai intorno. La conoscenza del territorio è importante. Dove ti trovi? Cosa ti circonda? Quale direzione vuoi prendere? Queste sono alcune delle domande a cui devi dare risposta prima di pensare di muoverti. Vediamole:

  • Dove ti trovi? E’ il momento del bilancio, a che punto sei della tua vita? Con spirito critico, evitando però un giudizio feroce, osserva il percorso che hai fatto finora, se hai deciso che vuoi fare dei cambiamenti scrivi cosa vuoi cambiare e perché, ma non dimenticare cosa ti piace di te e perché. Devi essere dettagliato, devi conoscere chi sei prima ancora di pensare a chi vuoi diventare.
  • Cosa ti circonda? Inizia ad osservare chi è intorno a te e cosa ti circonda. L’ambiente che frequenti può essere motivante o depotenziante questo è risaputo, le persone che frequenti, il modo in cui ti parlano e come tu stesso parli possono influire sul morale. Cosa ti circonda; gli oggetti, l’arredamento, il luogo di lavoro e anche casa parlano di te. Un buon inizio per cambiare è adottare il metodo Kaizen delle cinque S
  • Quale direzione vuoi prendere? Alza gli occhi verso l’orizzonte. Hai guardato dentro te stesso, hai capito dove sei e cosa vuoi ora a testa alta è il momento di guardare avanti a te. Hai scartato il superfluo, hai tolto l’ingombro del peso del passato e hai compreso sia dove sono gli ostacoli sia dove il vento sarà favorevole sotto le ali, è tempo di prepararsi a spiccare il volo.

Secondo Step: Piedi saldi.

Per fare un bel salto e affrontare il vuoto devi puntare bene gli artigli, devi sentire la solidità della presa dove scaricare l’energia, devi preparare muscoli, tendini e ossa alla spinta iniziale. Come sempre la parte più difficile è il decollo, è difficile lasciare ciò che si conosce per l’ignoto, è difficile convincere la mente che nel vuoto si trova la parte migliore.

Terzo Step: L’energia del cuore.

Cambiare richiede coraggio. Puoi essere razionale quanto vuoi, ma poi se non ci metti il cuore, non spiccherai mai il volo. Metterci il cuore significa avere il coraggio di prendere delle decisioni difficili ed agire di conseguenza. Ora sei sull’orlo del nido sotto di te il vuoto, senti le piume delle ali che vibrano accarezzate dalla brezza del vento, sei pronto a saltare?

Quarto Step: La conoscenza tecnica.

Ciò che sai, ciò che hai sviluppato come abilità e i talenti che hai innati, ti servono adesso che sei in volo.

Sai che puoi volare solo nel momento in cui spieghi le ali e lasci che il vento sia il tuo sostegno

E’ sorprendente come riusciamo ad utilizzare tutto il nostro bagaglio tecnico quando siamo sotto stress, quando c’è poco tempo per ragionamenti vuoti e inutili. E’ solo nel momento in cui ci siamo guardati dentro, quando sappiamo esattamente dove siamo, quando è il cuore che con coraggio e passione ci pompa sangue e adrenalina nelle vene, tutte le nostre abilità diventano l’arma più potente che abbiamo per affrontare il cambiamento.

Affronta il futuro

Il cambiamento è un modo nuovo di affrontare il futuro. Non c’è più l’attesa che qualcosa arrivi e poi viverlo passivamente, ma c’è la scelta, c’è la repsonsabilità di decidere cosa vuoi dal futuro.

Image courtesy of Graphics Mouse at FreeDigitalPhotos.net

Related Posts with Thumbnails
mi trovi su

Roberto

Blogging, Networking e Arti Marziali. Sono le passioni che coltivo che mi aiutano a migliorare e percorrere la Via della Crescita Personale.
mi trovi su

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dove ti trovi?

Stai leggendo il post Come Affrontare il Cambiamento in 4 Step su LeBuoneAbitudini.

meta