Motivazione: 6 Regole Del Successo di Arnold Schwarzenegger

ottobre 10th, 2016 § 5 comments

Governor Arnold Schwarzenegger delivers a speech to graduates during Commencement.“Non giudicatemi per i miei successi ma per tutte quelle volte che sono caduto e sono riuscito a rialzarmi” Nelson Mandela

Foto curiosa vero? Non una massa di muscoli, ma un laureato che racconta la sua personale storia di successo. E chi meglio del nostro Arnold Schwarzenegger con le sue sei regole del successo, puo darci la motivazione e la forza di rialzarci?

Un discorso carico di significati

Forse il discorso per eccellenza è quello di Steve Jobs, ma anche il nostro Swarzy Terminator ha saputo raccontare con un discorso intenso le regole che gli hanno permesso di raggiungere il successo.

Per me ragazzetto quindicenne, negli anni ottanta Schwarzenegger è stato un mito. Allenare i muscoli, iniziare ad andare in palestra e cercare di avere un fisico come il suo in quegli anni molto edonistici ha rappresentato qualcosa.

In più quello che mi piaceva era il suo senso del’umorismo che al contrario mancava agli altri muscolosi che frequentavano la scena cinematografica, dai film traspariva che non si prendeva davvero sul serio e che conosceva bene i suoi limiti e che come scoprirai dirà anche nel suo discorso, non faceva film per l’oscar, sapeva di non avere questo talento, ma per guadagnare e far divertire chi lo andava a vedere.

Io, come molti altri ho visto e vissuto l’immagine, l’uomo di successo, il risultato finale di un percorso. Oggi voglio proporti il suo discorso per conoscere l’uomo dietro l’icona. Un discorso carico di significati, anche qui con la sua vena umoristica e con la cosapevolezza di non prendersi mai sul serio fino in fondo, Arnold Schwarzenegger srotola le sei regole del successo che ha stabilito per se stesso e che ha seguito fino a realizzarsi.

Motivazione: 6 Regole del successo di Arnold Schwarzenegger

Alla fine del post trovi il video con le sei regole decantate da Terminator-Arnold.

Ma vediamole insieme, cercando di capire come adattarle a noi:

#1 regola: Credi in te stesso.

“La cosa più importante è che voi dovete dare il meglio di voi e chiedetevi CHI volete diventare e non COSA”

Da qui non si sfugge. Qualsiasi storia di successo inizia così: “ho creduto in me stesso” Credi in te perchè tu sei unico e il tuo sogno di realizzazione è plasmato sulle tue idee, sulla tua capacità creativa e sulle tue forze. Poi puoi trovare lungo la via tutto ciò che ti serve per migliorare, crescere e costruire la tua storia. Ma prima di tutto, tu devi essere il tuo primo fan.

#2° regola: Rompi alcune regole.

“Non è possibile essere un cane sciolto o veramente originale se siete sempre conformisti e non volete rompere le regole. Dovete pensare fuori dal guscio”

Nasciamo tutti in un mondo che ha già le sue regole. Arriviamo dopo che qualcun’altro ha iniziato la partita. Ma questo non  significa che sia la nostra partita e che le regole valgano anche per noi. Ricordati che ogni gioco ha le sue regole e sono scritte per vincere non per perdere, se il tuo sogno ha regole diverse, per poter arrivare alla vittoria devi rompere quelle esistenti perché non si adattano a te. Tu fai il gioco tu fai le tue regole, anche se non piacciono agli altri.

#3° regola: Non aver paura di fallire.

“Non potere essere paralizzati dalla paura di fallire, o non vi spingerere mai oltre”

Perfettamente in linea con le prime due. Se credi in te stesso e se hai stabilito delle regole che ti guideranno alla vittoria, anche se lungo la via avrai delle battute d’arresto non aver paura. La tua motivazione, un solido progetto e la fiducia in te saranno le leve che ti aiuteranno a rialzarti. Il fallimento inteso come sconfitta finale non esiste, sarà semplicemente un momento di riflessione per capire cosa ti manca per essere più forte, cosa devi aggiungere per rendere più stabile il tuo progetto, cosa devi imparare per avere gli strumenti giusti.

#4° regola: Ignora le persone negative.

“Amo quando qualcuno mi dice che nessuno l’ha fatto prima, perché vuol dire che se lo faccio io sono il primo ad averlo fatto”

Un passaggio forte del discorso di Swarzy è quando racconta delle persone che frequentava. Ogni volta che proponeva una sua idea gli facevano notare i suoi difetti e i limiti che questi potevano essere per realizzarsi. Lui li chiama i Naysayers, quelli che dicono sempre di no. Persone che si sono arrese ai loro limiti e cercano di trasmettere la loro idea di impossiibilità, ma sono loro che si sono fermati, chiaro il concetto? Rileggi il post della rana scalatrice. Conferma esattamente la quarta regola.

#5° regola: lavora sodo, lavora duro.

“Ho sempre creduto nel non lasciare nulla di intentato…Nessuna fatica, nessun risultato. Non potete arrivare alla vetta del successo con  le mani in tasca”

Nel video dice: “fatti il culo!” In effetti è così, nessuno ti regala niente. Ed è giusto. Se vuoi essere motivato, se vuoi che il tuo progetto sia realtà e non un disegnino su carta da appendere alla parete devi farti un mazzo doppio degli altri, devi sacrificare ore e ore al duro lavoro, devi saper dire di no adesso per avere tanti sì domani. Lavora sodo per raccogliere risultati fuori dal comune, lavora duro su te stesso per essere disciplinato e costante. Rinuncia momentaneamente al divertimento effimero pr avere una soddisfazione duratura dalle profonde radici.

#6° regola: Restituisci qualcosa di ciò che hai ottenuto.

“Qualunque percorso farete nella vita dovete sempre trovare il tempo di restituire qualcosa”

Gratitudine. Ecco come si traduce con una sola parola, la sesta regola. Se sai come raggiungere il successo sai anche quanto ti è costato e quanta fatica c’è dietro e sai anche che da solo non potrai mai raggiungerlo. restituisci alla comunita, alle persone che ti hanno sostenuto e a chi vorrebbe essere come te, parte del tuo successo. Dona qualcosa alla comunità in cui vivi, se sei ciò che sei lo devi anche a loro.

Queste sono le sei regole del successo di Arnold Schwarzenegger

Quali sono le tue regole?

Non servono molte regole, ne bastano sei per raggiungere un successo incredibile. Il segreto è stabilirle e seguirle, con disciplina, costanza e determinazione.

“Queste sono le mie regole…ma sta a voi decidere, perché non tutti siamo uguali. Ci sono persone che vogliono rilassarsi e altre che vogliono una vita intensa”

Tutto dipende da te, il cerchio si apre e si chiude secondo le tue scelte. Tu stabilisci come vuoi viviere, quali sono le tue mete e quali saranno le regole che dovrai seguire per arrivare fino in fondo. Ognuno di noi si incammina lungo il suo personale percorso.

 

credits: Foto presa da internet

P.S. Hai scaricato l’ebook LiberaMente?

La GUIDA GRATUITA per fare chiarezza nei pensieri e liberare la creatività e l’intuizione. Clicca qui per saperne di più

 

Related Posts with Thumbnails
mi trovi su

Roberto

Blogging, Networking e Arti Marziali. Sono le passioni che coltivo che mi aiutano a migliorare e percorrere la Via della Crescita Personale.
mi trovi su

§ 5 Responses to Motivazione: 6 Regole Del Successo di Arnold Schwarzenegger"

  • Carla scrive:

    Forse non credo in me stessa.Sicuro che è così. Come faccio a trasformare la sfiducia? Grazie sempre

  • Roberto scrive:

    Ciao Carla, a volte non è la motivazione che non fa il suo lavoro è lo stato mentale con cui la gestiamo. Puoi leggere mille frasi motivazionali e vedere mille video, ma se lo stato mentale ti dice “non credere in te”…sarà dura dimostrare il contrario. Inizia a liberare la mente dai pensieri negativi, prepara il tuo giardino delle idee alla semina, poi coltiva e cura i tuoi pensieri positivi con la giusta motivazione.

  • Carla scrive:

    Preparo il giardino delle idee alla semina. Grazie. Poi lo coltivo e lo curo

  • Roberto scrive:

    Ciao Carla, coltiva ogni seme e vedrai che i frutti saranno dolcissimi

  • Carla scrive:

    Sì è proprio così. Ma per scoprirlo ho dovuto lavorare duramente su di me. Ora sono rinata come una gemma sul ramo. Grazie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dove ti trovi?

Stai leggendo il post Motivazione: 6 Regole Del Successo di Arnold Schwarzenegger su LeBuoneAbitudini.

meta