Crescita Personale: Perché Sei Curioso?

giugno 19th, 2016 § 4 comments

perché sei curioso“Guardate le stelle e non i vostri piedi. Provate a dare un senso a ciò che vedete, e chiedervi perché l’universo esiste. Siate curiosi” Stephen Hawking

Perché sei curioso? Perché senti quel desiderio irrefrenabile di sapere, di conoscere? Perché senti che quello che hai dentro di te non basta? Perché stai percorrendo la via della crescita personale?

Domande, domande, domande

Sin da piccoli  abbiamo la necessità di trovare risposte a qualsiasi dubbio ci si presenti davanti e ogni volta che scopriamo un pezzetto di verità cresciamo, miglioriamo e andiamo avanti verso la prossima domanda, verso il prossimo dubbio. Tutto questo è la curiosità, il piacere della conoscenza.

Il piacere della conoscenza

Ormai lo sai, quando ho un dubbio o non conosco bene la parola che ho davanti, consulto il dizionario. Voglio saperne di più, voglio capire perché quella parola è così importante. E sulla curiosità ho trovato questa definizione:

Curiosità:…piacere di accrescere il proprio sapere, di fare nuove esperienze, interesse.

Ci sono anche altri significati, ma questi mi hanno acceso una lucina. C’è il piacere di sapere, quando trovi una risposta ad un dubbio o un problema provi il piacere e la soddisfazione di essere stato capace di risolverlo e sai che per il resto della vita sarai in possesso di un nuovo sapere. Poi c’è il piacere e la soddisfazione dell’esperienza. L’esperienza è uno strumento che può essere utile tutte le volte che ti servirà sia a te che agli altri.

Ma la vera risposta alla domanda perché sei curioso e perché la cuiosità è strettamente legata alla crescita personale arriva con l’ultima parola: interesse.

Crescita personale: perché sei curioso?

E’ un po anche il motivo per cui hai continuato a leggere fino adesso, sei interessato a saperne di più. E qui a questo punto ti prendo per mano e ti mostro i tre livelli di curiosità che ti aiuteranno nel tuo percorso di crescita personale.

Primo livello: Andare in profondità.

Andare oltre la superficie, è il primo passo che compi per accrescere il tuo sapere. Non fermarti alla prima risposta che ricevi, non fermarti al primo ostacolo non fermarti di ricercare perché di ogni cosa ci sono mille sfaccettature, mille livelli di profondità ed ognuno ha qualcosa da insegnarti, ad ogni livello puoi imparare qualcosa. Ma scendere in profondità non basta.

Secondo livello: guardarti intorno.

Mentre scavi e vai in profondità guardati intorno. Ad ogni passo la situazione cambia e cambia il tuo punto di vista. L’esperienza ti porta nuovi punti di vista e nuove domande, stai crescendo come persona e oltre il come è importante sapere anche il cosa. Guardati intorno con occhi nuovi e con stupore, osserva i particolari e osserva il panorama nella sua interezza.

Terzo livello: Osservare di nuovo.

Dopo il primo sguardo, qualcosa ha catturato la tua attenzione, hai voluto saperne di più, hai capito che c’era qualcosa di interessante è necessario osservare di nuovo perché di sicuro c’è ancora altro da scoprire. La curiosità genera interesse e l’interesse è azione, sei parte attiva nella tua ricerca.

Come da bambino la curiosità ti spingeva a conoscere ed a esplorare il mondo intorno a te finché tutti i tuoi perché non erano rispolti, continua ad essere curioso ed a esplorare te stesso e il mondo finché il piacere e la soddifazione di sapere non saranno saziati.

Image courtesy of Apolonia at FreeDigitalPhotos.net

Related Posts with Thumbnails
mi trovi su

Roberto

Blogging, Networking e Arti Marziali. Sono le passioni che coltivo che mi aiutano a migliorare e percorrere la Via della Crescita Personale.
mi trovi su

§ 4 Responses to Crescita Personale: Perché Sei Curioso?"

  • Carla scrive:

    Ciao Roby, amico prezioso in questo viaggio. Il sentiero…

  • Roberto scrive:

    Ciao Carla! Cosa ti ha incuriosito e portato sul sentiero della crescita personale?

  • Carla scrive:

    Mi ha incuriosito la scoperta di me…bellissimo viaggio.
    E a te?

  • Roberto scrive:

    Anche per me la spinta iniziale è stata la voglia di scoprire di più, poi nel tempo è nata anche la curiosità di capire quali erano i limiti e come fossi capace di superarli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dove ti trovi?

Stai leggendo il post Crescita Personale: Perché Sei Curioso? su LeBuoneAbitudini.

meta